INDAGINE DI MERCATO: PERCHÉ E COME!

21 Ottobre 2022
TonyLoco

In questo altruistico articolo scoprirai perchè una indagine di mercato è fondamentale per farti risparmiare migliaia di euro in investimenti pubblicitari, e spiegheremo come articolare una strategia tra diverse metodologie con qualche esempio per fartelo comprendere al meglio! Buona lettura.

Cos’è una indagine di mercato?

La ricerca o indagine di mercato è: la sistematica raccolta, studio, analisi, comparazione e conservazione dei dati o informazioni relativi alle migliori scelte di marketing da attuare, in molti processi di vendita di beni e/o servizi.

Si occupa principalmente dei comportamenti espressi nei  processi decisionali (motivazioni) dei consumatori, risultando come preziosa fonte di informazione decisionale secondo la mia prima legge del marketing: 

"Ti chiedo cosa vuoi, te lo produco e te lo vendo"!

Infatti, solo con dati inconfutabili, potrai prendere le decisioni opportune, come una vera e propria bussola per orientare la tua vendita, specie se trattasi di High-ticket (alto prezzo)!

Tali ricerche sono volte a selezionare tutti gli elementi rilevanti di informazione utilizzabili per le decisioni nelle fasi produttive, dall’ideazione alla distribuzione finale. 

Attualmente è impensabile che un’Azienda non sappia chi sia la sua Buyer persona (cliente tipo) e non conosca il suo modo di ragionare, così da poterlo continuamente accontentare e trasformarlo così da semplice acquirente a vero e proprio caldo Fan che ti promuoverà col passaparola!

Perché è così importante?

Una ricerca di mercato è determinante specie alla fase di planning delle strategie d’impresa perchè permette sia di scoprire che  anticipare le tendenze del mercato ed evitare sorprese negative dalle prossime operazioni.

Infatti, se chiederò anticipatamente alla mia audience se preferisce il giallo al rosso, ovviamente conoscerò le percentuali di preferenza ancor prima di produrre! Genialata, non credi? 

Per decidere una moltitudine di possibili fattori, le Aziende possono contare su una caterva di ricerche di mercato, da personalizzare e adattare al caso specifico.

Quindi, un'indagine serve a capire in anticipo “le intenzioni di acquisto” del cliente target, i suoi bisogni e interessi, perchè il mercato nasce dall'incontro tra domanda e offerta, che ormai cambiano  davvero alla velocità della luce. 

Per avere successo di vendite, l’offerta deve essere ovviamente in linea con la domanda attuale. Le imprese non devono capire ma chiedere in anticipo quali sono i bisogni della clientela, per potergli fornire i prodotti e/o servizi che egli stesso sta cercando.

Per cosa è utilizzata? 

Per tanti diversi obiettivi ed ecco una lista dei più acclamati:

-Cercare nuove opportunità di business, analizzando la domanda dei consumatori si possono scoprire settori trendy in crescita in cui investire e trarre beneficio;

-Individuare i fattori di rischio, che una nuova impresa dovrà sostenere;

-Determinare la giusta fascia di prezzo, tramite sondaggi e interviste per sondare il valore percepito dai consumatori circa un determinato prodotto e quanto sarebbero disposti a pagarlo;

-Tener sotto controllo la concorrenza, ma anche creare una strategia per differenziarsi in modo innovativo;

-Valutare la “Customer Experience” della tua impresa, grazie a feedback a cui magari far seguire offerte dedicate, omaggi o gadget come ringraziamento. 

Lo scopo più eccelso che abbiamo nelle nostre Aziende è quello di elaborare delle strategie finalizzate alla “Customer satisfaction” e alla loro fidelizzazione, non dimenticarlo mai!

Quali sono i metodi più comuni?

I più utilizzati prevedono un approccio multidisciplinare  tra analisi quantitativa e qualitativa, per esser certi di ricevere una visione d’insieme del mercato di riferimento.

Non ci potrebbe essere una spiegazione in un’unica ricerca di mercato, ma solo da una serie di indagini  diverse, che indaga ognuna un profilo differente.

Qualora ricercassi valori davvero veritieri, il consiglio sarebbe quello di investire in un personale piano di marketing per ricevere “illuminazioni” circa diversi aspetti della tua impresa, quali: il brand, il portfolio di prodotti, il servizio clienti, la comunicazione pubblicitaria, le vendite ecc.

Chi fa le ricerche di mercato?

A seconda della grandezza dell’Azienda e del fatturato, potrebbero essere esperite da: ruoli aziendali o, in outsourcing, da agenzie di marketing!

La situazione è in veloce divenire, perchè negli ultimi anni, agenzie di sondaggipiattaforme per analisi di mercato, hanno facilitato notevolmente l’accesso a tali metodiche anche con modesto budget. 

Come fare una ricerca di mercato? 

Ovviamente, ci rifacciamo ad un articolato passo dopo passo per strutturare per creare una strategia marketing vincente sulla base dei risultati ottenuti dalle analisi dei dati. 

1-Individuazione degli obiettivi dell’indagine, cioè, perchè vuoi farlo? Quale risposta cerchi? 

2-Selezione dei confini della ricerca, dopo il perchè, è necessario passare agli ambiti di ricerca, cioè cosa dovrà andare a sondare? I comportamenti dei consumatori, i suoi gusti, come preferisce il nuovo punto vendita, ecc.

3-Delimita il tuo target, determina la grandezza e la competizione presente nella fetta di mercato in cui vuoi operare, discriminando caratteristiche geografiche, demografiche, sociologiche ecc. 

4-Definisci i canali di comunicazione, scoperto il tuo target, è importante scegliere dove e come dialogare con esso. I sondaggi d’opinione sono lo strumento più usato per analizzare il comportamento dei consumatori, ma questi possono essere somministrati in vari modi, con questionari, interviste, per telefono oppure online ecc.

Dovresti già sapere in quale social o canale il cliente ti preferisce! Dovresti solo comprendere con quale strumento realizzare l’indagine. Usalo allora, magari con ADS a pagamento (qualora vorresti far da solo)!

5-Trova le domande più adatte , a noi piace molto il sondaggio con Google Forms perchè totalmente gratuiti e facili da realizzare, con tanto di List building! Oppure potresti utilizzare Typeform, più professionale, a 21€/mese.

Ma attenzione perchè dovrai dedicare particolare attenzione alla lista di domande da somministrare, evitando fraintendimenti. Ecco un esempio di nostro sondaggio a cui potresti aderire, anche a scopo esemplificativo (clicca qui).

6-Avvia l’indagine e analizza i risultati, ecco il momento della verità! Dopo aver raccolto un omogeneo e congruo numero di risultati (almeno 100 ), sarà arrivato il momento di analizzare i dati raccolti.

Finalmente e senza fretta, le strategie di marketing si baseranno su tali evidenze, ovvero sul feedback diretto e concreto dei consumatori stessi.

Come poter iniziare a farne?

A causa del suo approccio multidisciplinare, la ricerca di mercato “professionale” sfrutta spesso un mix di strumenti diversi come banche dati e statistiche, analisi psicologiche nonché sociologiche, sondaggi d’opinione online, interviste telefoniche, osservazioni dirette ecc.

Lo strumento scelto sarà determinato dal “perchè” della ricerca. La lista è lunga, ma qui citiamo solo alcuni degli strumenti di ricerca di mercato più comuni: A/B Testing ed esperimenti, Focus group, Interviste (telefoniche o di persona), Analisi dei competitor, Analisi congiunte, Analisi predittive, Osservazioni dirette, Soddisfazione clienti, Sondaggi d’opinione, Segmentazione del target e Test sulla pubblicità.

In seconda analisi, potresti valutare di iniziare con sondaggio creato con una piattaforma digitale, utilizzando template già collaudati e personalizzabili. L’unico neo è che sono abbastanza costosi e spesso compilati con superficialità in pochi secondi perchè generano una commissione al compilatore che forse non conosce neanche il tuo servizio.

In ultima analisi, se si volesse procedere ad una indagine “fatta in casa”, come abbiamo peraltro iniziato anche noi, ti consigliamo gli step da  attuare per avere dei risultati veritieri e davvero fruibili.

0-Cerca le Keyword più utilizzate, che identificano il tuo prodotto /servizio tramite ricerche mirate dei risultati sul box di ricerca Google e tramite comparazioni con Google Trends. 

1-Per comprendere le domande che si pone la gente, relativamente a determinate Keyword che scaturirebbero dal tuo prodotto / servizio, ti consigliamo di usare Answerthepublic, potente tool gratuito (per 3 ricerche al giorno) nel quale inserirai la parola chiave e ti produrrà tutto ciò che gravità attorno ad essa! Eccezionale anche per creare contenuti a tema sul tuo blog. 

2- Per sapere quante volte la gente ha cercato una determina keyword, per iniziare a scremare le più ricercate su cui costruire tutto il resto, ti consigliamo un widget Chrome gratuito, davvero portentoso da applicare subito: Ubersuggest.

3-Per comprendere la reale penetrazione delle Keyword, utilizza i relativi hashtags per analizzarli e verificarli nei social o canali più battuti. 

4-Realizzare il sondaggio relativo con Google form e investire 100€ in due/tre canali differenti per soppesare poi i risultati!

Infine, il sondaggio online autoprodotto sembrerebbe essere l’indiscusso favorito tra i professionisti in erba, per costi, efficenza ed efficacia! Dovrai provarlo assolutamente.

CONCLUSIONI

Le ricerche di mercato rappresentavano l’asso nella manica dei responsabili marketing per aiutarli ad evitare errori, a mantenere il controllo della comunicazione d’impresa e a prevedere le esigenze dei clienti prima ancora che loro stessi ne siano a conoscenza. 

Ora, sono alla portata di tutti!

Sulla base delle informazioni raccolte dall’avveduto imprenditore, con la ricerca di mercato, scegliere a priori la strategia più appropriata per colpire nel segno è diventata una possibilità calcolata.

Mi piacerebbe sapere che ne pensi nei commenti!

Cliccando qui, potrai attingere velocemente a TUTTI i nostri servizi.

Grazie, al prossimo interssante articolo! Tony di Investosudime.com

Diritti riservati dall'autore


indagine di mercato

Lascia un commento