VENDITE PIRAMIDALI DA CODICE PENALE!

3 Febbraio 2022
TonyLoco

Non immagini quante persone mi contattino per sapere se quel tale Business propostogli dall’amico, parente, conoscente, collega, cugino (smile!) possa essere davvero rivoluzionario come asserisce!

Da una parte mi fa piacere poter rispondere perché percepito come “competente” in materia ma dall’altra ciò mi rattristisce perché conferma la grande ignoranza in materia finanziaria di base, che pervade (senza offesa) l’italiano medio!

Orbene, sinteticamente ti dico che promuovere un sistema nel quale il beneficio economico primario che i partecipanti ricevono è fondato sul reclutamento di nuovi utenti, piuttosto che sulla vendita diretta di beni o servizi, è definito REATO dalla legge vigente, che vedremo nel prosieguo!

Attenzione allora, cerca di evitare sia di iscriverti ma soprattutto di promuoverli se non vuoi rischiare di "inguaiare" le persone a te vicine ma anche di avere dei seri problemi con la tua fedina penale, si penale …hai letto bene! 

Le vendite “piramidali” sono un fenomeno non più recente ma dilagante perché offre allo sprovveduto una cosa davvero appetibile: una scorciatoia all’arricchimento veloce! E le competenze, dove sono?

Povero allocco! Nessuno regala nulla ed i soldi che la persona che ti ha contattato, ti mostra per convincerti, sono di qualcun altro sprovveduto che è solo entrato ... prima di te!

Se non l'avessi ancora capito, questo tipo di “vendita”, peraltro attività vietata da contratto nazionale a molte categorie di lavoratori, è una tipologia di distribuzione per vendere una posizione all'interno della struttura piramidale!

Lo spiego bene nel video al termine dell'articolo! Al vertice della piramide ci sono soggetti ideatori che lo fanno per mestiere, che vivono di rendita in paradisi fiscali, senza estradizione, in quanto non sono impegnati a vendere prodotti, ma solo ad incassare le quote di ingresso.

Come? Ovviamente a scapito dei soggetti che si trovano nei livelli più bassi della struttura e che pagano ma non avendo capacità di “adescamento”, la propagazione termina, sopravvengono i primi problemi di insolvenza societaria con il conseguente crollo rovinoso della piramide.

Ragioniamo insieme: Chi ne fa le spese? Chi ha organizzato il tutto o te che sei rimasto col cerino in mano? Pensaci!

Una cosa è certa: non è bastato un mio articolo, questo, sul fenomeno e mi ritrovo a riscriverne uno nuovo per essere molto più duro sia verso i caproni che si fanno convincere ma soprattutto verso coloro che li pubblicizzano e promuovono!

Quando si configura una vendita piramidale?

Il termine "piramidale" deriva ovviamente dalla struttura: l’organizzatore è in cima alla piramide, iscrive i suoi "diretti" che a loro volta fanno lo stesso, moltiplicandosi in diversi livelli di profondità, sempre più ampi!

Come detto, è un modello commerciale non sostenibile nel tempo, contraddistinto da scambio di denaro per iscrivere nuovi “diretti” generalmente alla vendita di beni e servizi.

In Italia è disciplinata dalla chiara  legge n. 173/2005, denominata “vendita diretta a domicilio e la tutela del consumatore delle forme di vendita piramidali”.

Nata per la tutela del consumatore, punta a colpire le organizzazioni che propongono forme di vendita truffaldine e siccome è molto breve, confido nella tua lettura della stessa, per evitare condizionamenti esterni. 

Perché la gente ci casca?

Dal tuo proponente (amico?) ti viene prospettata la possibilità di realizzare grandi guadagni con pochissimo sforzo ed è proprio questo il grande richiamo, il grande amo che ti lancia! Sei sospettoso, all’inizio, ma poi cadi di fronte a promesse di arricchimenti facili e immediati!

Non solo ma perchè lui è preparato su ogni tua possibile "obiezione", cioè risposta possibile! Svegliatiiiiiiii!

La creazione illimitata di diversi livelli di vendita ha come conseguenza il rischio del crollo dell’intera piramide, e secondo te, chi ne viene schiacciato? Chi è su o chi è giù?

Ovviamente le new entry non conoscono questo rischio, perché abbagliati dalla bramosia di denaro facile! Ti diranno che guadagnerai dalla salita del bene/servizio rivoluzionario (spesso una Coin/token) ma ahimè, i guadagni sono basati sul reclutamento di nuove vittime inconsapevoli.

Infatti, chi entra nell’organizzazione, paga il diritto di accesso in essa e non un bene e non frega nulla delle capacità dell’interessato di vendere o promuovere la vendita. Perché? Perché i leader guadagneranno a prescindere e sanno già dove è diretta la piramide: all’implosione!

Quanto può durare?

Non certamente quanto le millenarie piramidi egiziane!

Il problema è molto serio, specie con l’avvento di internet perché le riunioni di “convincimento” non sono più dal vivo, in presenza, ma sono ormai registrate ed online! Il reclutamento può avvenire anche nella comodità di casa tua, senza che nessuno possa vederti!

Lo ripeto ancora, questi sistemi sono illegali in Italia perché mirati solo alla raccolta di denaro!

Statisticamente, il 95% di essi decede, implode nei primi due anni di vita ma le organizzazioni lo sanno e stanno correndo ai ripari, cercando di reinvestire i proventi in molteplici aziende reali che producano profitti e garantiscano le grosse “ricompense giornaliere”!

Tutto inutile perché il rischio di insolvenza è altissimo con l’allargarsi della base della piramide! Chiaro no?? 

Come tutelarsi?

La predetta legge n. 173/2005 vieta le strutture internazionali di vendita finalizzate al solo reclutamento di persone mascherato da altro, in cui si vende una posizione all’interno della struttura, con la prospettiva di guadagni futuri ed ipotetici e con il pericoloso incarico di “reclutatore”.

Se sei vittima di questi raggiri, o lo sei stato, tramite denuncia potrai invocare il dolo contrattuale o addirittura la frode, se si è utilizzato uno strumento contrattuale (a proposito, lo hai letto il contratto?) per fini e scopi diversi da quelli millantati!

Inoltre, per dissuadere la promozione di tali truffe, nel nostro ordinamento è stata introdotta  una nuova ipotesi di reato penale finalizzata all’incriminazione delle vendite piramidali e catene di Sant’Antonio, individuando due diversi tipi di soggetto: 

-Attivo, che agisce nel quadro dell’attività commerciale;

-Passivo, colui che viene reclutato con lo scopo di promuovere con la promessa economica derivata dall’entrata di altri creduloni.

Le sanzioni previste sono pesanti e  prevedono che ambo i soggetti individuati, sia punito con l'arresto da sei mesi ad un anno o con l'ammenda da 100.000 euro a 600.000 euro.

Ora, di grazia, ti chiedo: ne vale davvero la pena? Dimenticavo di dirti che tale rischio, continua anche e specie dopo il fallimento dell’organizzazione e quindi i soldi guadagnati che probabilmente non avrai neanche dichiarato, non basteranno a risarcire i tuoi sponsorizzati, specie dopo aver letto questo articolo! 

Ma come fanno, praticamente?

Facile, ma preferisco raccontartelo cn questo mio esaustivo video! Buona visione! 


Infine, pilastro della mia produzione è che "l'investimento con il miglior tasso di interesse in assoluto è: la conoscenza efficace"! Un buon inizio potrebbe essere quello di seguirmi sul mio profilo autore su Amazon, cliccando qui! Per aver la possibilità di scaricare GRATIS i primi capitoli di qualsiasi mio percorso tu scelga!

Aiuta anche i tuoi amici a svegliarsi dal torpore, il migliore gesto che potresti compiere è quello di CONDIVIDERE i miei contenuti, con i tasti Social in basso!

Ti attendo sulla pagina "Risorse" per scaricare il file con TUTTI i miei preziosi ALLEGATI GRATUITI che mi contraddistinguono dalla concorrenza! Provali e non te ne pentirai!

Ricevi gratuitamente i prossimi interessanti articoli, registrandoti sul form apposito o semplicemente commentando l'articolo per un chiarimento, un consiglio o anche un semplice ed apprezzato saluto!

Grazie per l’attenzione! Investosudime.com By Tony Locorriere ...

Diritti riservati - 2022

Lascia un commento